Il festival

Una rassegna di anteprime ed esperimenti inediti: grandi nomi che si mettono in gioco e giovani artisti che si mettono alla prova. Nuove combinazioni, nuove scoperte, nuove influenze.
Questo è lo spirito che anima QuattroeSessanta festival, fin dalla scelta del suo nome.
L’ex statale QuattroeSessanta è una lunga strada che inizia proprio a Ceresole Reale, luogo di partenza di idee destinate a diventare grandi.
Non può essere un caso che Giosué Carducci abbia trovato qui lo spunto per la sua celebre ode Piemonte, con l’immagine dei fiumi che da qui scendono a valle verso le città gloriose, e che Guido Gozzano abbia conosciuto in villeggiatura a Ceresole la giovane cameriera che renderà immortale col nome di Signorina Felicita nel suo più grande capolavoro.

Che sia per la bellezza del luogo, per le fonti minerali un tempo considerate miracolose, o per l’aria frizzante, sta di fatto che Ceresole Reale è un luogo di ispirazione come pochi altri. Per questo il festival QuattroeSessanta ospiterà la grande musica di formazioni e programmi inediti, i reading in cui scrittori celebri prestano la voce alle parole di altri autori, le presentazioni di libri appena usciti, e la residenza in cui gli artisti lavoreranno per presentare un’anteprima dei loro futuri capolavori.

Musica
Prendi la grande musica e portala in alta quota. Immagina di sentire le note di un’orchestra vibrare in armonia con il vento di montagna. Ecco: è la sensazione che proverai quest’estate, al QuattroeSessanta festival. I musicisti del Teatro Regio, il grande violoncellista Mario Brunello e l’esordiente Orchestra Sinfonica del Gran Paradiso si esibiranno nella splendida cornice del PalaMila, sulle rive del lago di Ceresole.

Aperidoc
Un venerdì sera d’estate, il relax dopo il lavoro e un aperitivo in riva al lago: cosa c’è di meglio?
Beh, ad esempio lo stesso aperitivo, ma accompagnato dalle parole di un grande scrittore. Alcuni tra i maggiori autori italiani saliranno sul palco del PalaMila e presteranno la propria voce per leggere capolavori propri o altrui. Enrico Camanni, Luca Mercalli, Diego Fusaro in dialogo con Dj Pisti, la sceneggiatrice Ilaria Macchia, Guido Catalano e gli irresistibili Calciatori Brutti saranno i protagonisti degli appuntamenti più imperdibili dell’estate canavesana.

Caffè correttolibro
Il sabato pomeriggio è il momento del “caffé corretto libro”, alla biblioteca della montagna Gianni Oberto. Autori, giornalisti, sportivi e intellettuali presentano i loro libri e incontrano il pubblico, in compagnia di un buon caffé.

Eventi speciali
Tanti eventi speciali legati alla cultura di montagna, dallo spettacolo di Faber Teater sul Duca degli Abruzzi all’appuntamento speciale dedicato al premio nobel per la fisica Mike Kosterlitz, che da ragazzo, proprio a Ceresole Reale, aprì la via di roccia che porta ancora il suo nome.

Rifugio d’Artista
La QuattroeSessanta è la strada che gli spettacoli nati quassù dovranno percorrere per dare inizio alla loro avventura davanti alle platee nazionali. Compagnie teatrali, musicisti e performer da tutta Italia vivranno per una settimana a Ceresole Reale, lavorando a un prodotto artistico che presenteranno in anteprima al pubblico del festival, provando ad aggiudicarsi una borsa di produzione in denaro.

Share This
X